Mela Val Venosta – coltivata al 100% Senza Diserbanti

15 Ottobre 2020
2 minuti di lettura

La mela Val Venosta che rispetta l’ambiente, le persone e le generazioni future.

Mai come in questi ultimi mesi di emergenza sanitaria abbiamo saputo valorizzare la riscoperta di una dimensione locale e la consapevolezza di appartenere sia al nostro territorio sia all’ambiente. Premesse fondamentali per Mela Val Venosta e per la nuova linea 100% coltivata senza diserbanti.

Cosa rende uniche le Mele Val Venosta coltivate al 100% senza diserbanti?

Golden e Red Delicious Val Venosta crescono in un ambiente naturale, equilibrato e sostenibile. Questo perché nella Valle il territorio è considerato una risorsa preziosissima in cui vale l’assunto che “non ci sono prodotti sani in un luogo di coltivazione che non sia sano”.

Il presupposto ideale per un territorio ricco e rigoglioso è il pieno rispetto per la natura e l’impegno a mantenere il più possibile intatto l’ecosistema. È, infatti, per questa ragione che la rinuncia agli erbicidi è avvenuta in modo volontario da parte dei contadini della Val Venosta: salvaguardare la biodiversità agraria e la sostenibilità ambientale è stata ed è, giorno dopo giorno, una scelta etica e valoriale.

La coltivazione sempre più responsabile muove da tre capisaldi Val Venosta:

– proteggere l’acquarisorsa preziosa e limitata, viene usata in Valle in modo mirato e consapevole, utilizzando metodi di irrigazione a goccia e sistemi irrigui “intelligenti” che attraverso un’APP collegata 45 stazioni metereologiche del Centro per la Frutticultura comunicano agli agricoltori parametri quali calore, vento ed evaporazione quotidiani per effettuare così solo irrigazioni mirate al centilitro;

– rispettare il terreno: considerato la forza e l’eredità più preziosa della zona, il territorio viene preservato sia attraverso la produzione integrata che biologica, per salvaguardare la salubrità delle produzioni e degli abitanti della Valle;

– incoraggiare la biodiversità: per un atteggiamento sostenibile a tutto tondo, si crea e si mantiene, stagione dopo stagione, un terreno ricco e rigoglioso anche di tanti organismi animali e micro-organismi affinché lo scelgano come loro habitat e diventino alleati imprescindibili di una frutticultura rispettosa della natura.

Tutto questo e non solo. Perché coltivare al 100% senza erbicidi significa in Val Venosta combattere le erbacce con la frantumazione, una tecnica che permette ai macchinari di sminuzzare le erbe infestanti così che i meli possano crescere rigogliosi.

Salvaguardia dell’ambiente, delle persone e rispetto per le generazioni future per Mela Val Venosta coincidono con l’impegno di offrire un prodotto più sano e più buono ottenuto con il minore impatto ambientale, nel rispetto e nella trasparenza nei confronti di un consumatore sempre più attento all’ambiente e alla sua integrità.

Dalla coltivazione alla confezione: un prodotto che fa bene alle persone e all’ambiente.

La mela Val Venosta, coltivata 100% senza diserbanti, sono disponibili nel vassoio Blitz da 4 e da 6 frutti, con una confezione che testimonia, ancora una volta, i valori e le scelte sostenibili legate alla produzione delle mele venostane: la confezione mono-materiale è 100% senza plastica, in cartone o carta erba, completamente naturale riciclabile per limitare l’impatto ambientale e offrire quella qualità superiore che contraddistingue i prodotti Val Venosta in tutta la filiera, consumatore finale compreso.

La linea Mela Val Venosta coltivata al 100% senza diserbanti è disponibile nei punti vendita selezionati della GD e DO.

Ultime News

Cibeviamo

Su di noi

Cibeviamo.it è un sito dedicato a tutto quello che concerne il mondo del cibo e delle bevande. Con curiosità, approfondimenti, novità

Ultimi di Blog

Torta di Ricotta

Ricetta: Torta di Ricotta

La torta di ricotta è un dolce tradizionale semplice e squisito, amato in tutta Italia e particolarmente apprezzato per la sua freschezza e versatilità. Che sia per una colazione nutriente, una merenda
Frutta di Stagione da Gustare a Marzo

Frutta di Stagione da Gustare a Marzo

Marzo segna il passaggio dall’inverno alla primavera, portando con sé un cambiamento nel clima e nei prodotti disponibili sul mercato. Mangiare frutta di stagione non solo garantisce sapori più intensi, ma è
asparagi

Verdure di stagione da gustare a marzo

Il mese di marzo segna l’inizio della primavera, un periodo dell’anno in cui la natura si risveglia e si prepara a offrire una varietà di frutti e verdure fresche e nutrienti. Mangiare

Da non perdere