A Polignano “I tartufi e la gastronomia marinara”

Valorizzare le eccellenze della gastronomia marinara pugliese abbinandole con il tartufo, in contesti originali di ricerca e studio. È questo l’obiettivo del Concorso gastronomico, organizzato dall’Istituto Professionale Domenico Modugno di Polignano e patrocinato dal Ministero delle Politiche agricole, rivolto agli allievi dell’ultimo anno di corso degli alberghieri pugliesi. I cuochi del futuro si sfideranno, oggi, venerdì 26 novembre, a partire dalle ore 10:00, nell’esaltare e valorizzare il tartufo, con sapienti abbinamenti volti ad innovare l’offerta gastronomica del territorio, senza tralasciare le peculiarità e l’essenza delle tipicità locali.

Nata da un’idea del deputato Giuseppe L’Abbate, già sottosegretario di Stato al Ministero delle Politiche Agricole, e di Giuseppe Cristini, direttore artistico dell’Accademia del Tartufo nel mondo, la manifestazione sarà anche occasione per un confronto sulle potenzialità del tartufo in Puglia, sia dal punto di vista agricolo sia da quello ristorativo.

A comporre la “giuria tecnica” saranno lo chef Angelo Sabatelli (Presidente), Giuseppe D’Elia (Presidente Amira Puglia), Vito Sante Cecere (AIS Puglia), Salvatore Turtutto (FIC Puglia) e Paola Terenziano (Direttrice Marketing Urbani Tartufi). Presidente della “giuria di degustazione” sarà, invece, l’On. Giuseppe L’Abbate, coadiuvato da Giuseppe Silipo (Direttore Generale USR Puglia, Vincenzo Magistà (Direttore TgNorba24), Francesco Strippoli (Giornalista Corriere del Mezzogiorno), Luca Sardella (giornalista Mediaset), Marino Gentile (Dir. Generale Green Blu Hotels & Resort) e Giuseppe Achille (vicepresidente nazionale Re.Na.I.A.).

Gli Istituti pugliesi che parteciperanno, oltre ai padroni di casa dell’IP Modugno di Polignano, saranno il Majorana di Bari, l’Elsa Morante di Crispiano (TA), il M. Perrone di Castellaneta (TA), il Basile-Caramia-Gigante di Locorotondo-Alberobello (BA), il Perotti di Bari, il Presta Columella di Lecce, il Polo Tecnico del Mediterraneo A. Moro di Santa Cesarea Terme (LE), il Tommaso Fiore di Modugno-Grumo Appula (BA), l’Elena di Savoia Piero Calamandrei di Bari e l’Einaudi di Canosa di Puglia (BT).

Numerosi i partner d’eccellenza che hanno sposato l’iniziativa: Urbani Tartufi, Green Blu Hotels & Resort, Assoittica, Pescaria, Apeo, Inalca, Aliante e Cantine Paololeo.

Total
0
Shares
Articolo precedente

I marchi di birra più gettonati in Italia

Articolo successivo

Il drink Pairing Roast-beef autunno

Articoli correlati